Nightliveproject

www.nightliveproject.it


Sponsor


Il ricordo di te


Gli ostacoli


Un mare tra te e me


Bon ton visto dalla parte femminile e da quella maschile

Oggi vi vorrei propore una mi intervista personale, forse qualcosa di diverso da quel che ho visto nel web.
L’intervsista consiste nel rispondere ad alcune domande riguardante il Bon ton visto dalla parte femminile e da quella maschile.
Cosa fare e cosa non fare per il gentil sesso. Molto spesso in una copia si dimenticano le buone maniere,
sarà per il fatto che ormai si e conquistato la dolce metà, sarà perchè c’è l’abbitudine.
Il fatto è che ormai la maggior parte delle copie faticano ad arrivare ai 2 anni di fidanzamento.
Negli ultimi anni i divorzi e le separazione sono saliti vitiginosamente alcuni dati rilasciati dal ISTAt
svelano che la percentuale di divorzio negli ultimi anni e salita più del 70% dal confronto fatto nel 2006.
Vediamo come non rietrare a far parte di questa percentuale:

L’intervista e per tutti, se vuoi far parte di questa intervista lasciami la richiesta di partecipazione,
ti manderò una mail, (ricordati di inserirla nel commento), con le domande che ho scelto, queste verranno
poi pubblicate nel mio blog,inoltre è mia intenzione fare un concorso dove tutti i bloggisti posso votare
il blogger che più  li ha colpiti nelle risposte date.
Sarà scelto solo 1 Mr. e una Miss. Bon ton che avranno in riserva una bella sopresa realizzata da me stesso..
ovviamente non si tratta di un premio in denaro
Ed ora vi aspetto in numerosi
Ha! dimenticavo, le domande sono un pò piccanti, giusto per dare un pò di piccante all’intervista.

Questo  e il link dove si lascia la richiesta di partecipazione :

http://www.absolut-desing.net/blog/2008/11/04/bon-ton-visto-dalla-parte-femminile-e-da-quella-maschile/

 

 


Il calvario di Sara

Sara è una bimba di appena sette anni, a febbraio di quest’anno le è stato diagnosticato un astrocitoma fibrillare di I°grado.
La prima corsa in elicottero verso l’Opedale Maggiore ( neurochiurgico ) di Verona. Da qui il primo intervento chiururgico per ridurre la massa, seguito da un ciclo di Radio Terapia, quindici giorni dopo viene dimessa, le aspetterà la visita di controllo a maggio. Si sottopone a questa visita ed il risultato della Risonanza Magnetica è negativo, non vi sono tracce ne masse. Nei primi giorni del mese di giugno Sara riprende a star male, vomita, ha dolori atroci alla testa, viene pertanto portata in ospedale dai genitori. Ancora una corsa verso Verona, si rifanno tutti gli esami e questa volta il mostro è ricomparso, ma non più benigno come si era presentato, ma bensì maligno ( Astrocitoma fibrillare di III°) e con dimensioni raddoppiate. Viene nuovamente operata, tentano inutilmente di ridurre il tumore,ma come aprono si fermano,rischierebbero di andare a toccare qualche centro vitale. Da li a poche settimane la terza operazione per inserirle “la valvolina” che le servirà per far defluire il liquido cerebrale. Sara lascerà l’ospedale di Verona per essere poi ricoverata presso L’ospedale oncologico – pediatrico di Padova. E qui iniziano i cicli di chemio-radioterapia con l’intento di darle una prospettiva di vita ( in tempo) migliore.

Qui gli oncologi sono chiari con la famiglia, dicono chiaramente che non ci sono cure e che quello che stanno facendo serve solo ad allungare di qualche mese l’inevitabile. E’chiaro che davanti ad una prospettiva così infausta la famiglia cerca strade alternative, si aprono le porte dell’ospedale Meyer di Firenze, qui trovano un neurochirurgo diposto ad operarla, certo vi sono dei rischi,ma loro come genitori sono disposti a farla operare.

Come certamente potete immaginare, non tutte le spese sono a carico del Servizio Sanitario Locale, ed in ogni caso per i rimborsi ci sono dei termini da rispettare. Pertanto con una mano sul cuore vi chiediamo di dare un piccolo contributo economico.

Potete contattarci via email a questi indirizzi:

nikita1474@gmail.com  (  http://nikitaitaly.spaces.live.com/  )

grazitaly@gmail.com     ( http://www.webl0g.net/ )

liujo9@gmail.com          ( http://www.irish-coffee.net/ )

 
Anticipatamente ringraziamo tutti coloro che vorranno sostenere questa causa.

Sonia, Graziano, MariPs..  Personalmente chiedo agli amici di msn di fare questo post  anche se il tema del vostro blog e diverso L’unione fa la forza


Estate 2008


Fresh


You are comming


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.